SECONDA DOSE CON UN VACCINO DIVERSO: NESSUN RISCHIO. ANZI. IL MEDICO CREMASCO AGOSTINO DOSSENA SPIEGA PERCHЀ

5 Luglio 2021 Di Renato Crotti

DI AGOSTINO DOSSENA

                                                                     Come noto, dal 12 giugno scorso non è più possibile, per gli under 60 che hanno fatto come prima dose Astra Zeneca, fare la seconda dose con lo stesso vaccino, Da qui molte giustificate preoccupazioni

Innanzitutto, nessun rischio dal punto di vista della salute. I rischi non sono dissimili: ricordo che hanno una bassissima incidenza e comunque enormemente inferiori ai rischi, anche trombotici, della malattia.

Ma c’è di più: fare la seconda dose con un vaccino diverso genera una superiore immunità. Ѐ noto che la seconda dose con lo stesso vaccino, se con uguale vettore come Astra Zeneca, genera una risposta immunitaria inferiore.

La spiegazione consiste nel fatto che il nostro corpo con la prima dose sviluppa anticorpi non solo verso il Coronavirus, ma anche verso l’Adenovirus vettore. In pratica, quando viene iniettata la seconda dose è possibile che la nostra reazione debelli buona parte del vettore e riduca quindi la sua efficacia.

Quindi nessun timore, vacciniamoci con tranquillità.

Agostino DossenaMedico