ANDREA BOCELLI DEDICA UN VIDEO A VANESSA FERRARI (DI GENIVOLTA), LA GINNASTA CHE RAPPRESENTERÀ L’ITALIA ALLE OLIMPIADI DI TOKYO

14 Luglio 2021 Di Renato Crotti

Carissima Vanessa, sappiamo che stai per affrontare una grandissima sfida. L’ennesima nella tua straordinaria carriera. Io ti sono vicino per tante ragioni. Innanzi tutto, so che hai scelto le note di “Con te partirò”, una canzone che a me ha portato tanta fortuna. Spero ne porti anche a te”. Ha scelto un video il cantante Andrea Bocelli per fare un grande “in bocca al lupo” a Vanessa Ferrari, la ginnasta italiana di Genivolta che parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo in rappresentanza dell’Italia (articolo sulla storia di Vanessa al link: https://www.renatocrotti.it/2021/06/27/vanessa-ferrari-da-genivolta-ce-lha-fatta-rappresentera-ltalia-alle-olimpiadi-di-tokyo-la-sua-incredibile-storia-fatta-di-fatica-sudore-sacrificio-e-dolore/ e che ha scelto proprio il brano  “Con te partirò” del famosissimo cantante italiano quale base musicale per il suo esercizio olimpico.

Nel video, Bocelli, con la figlia seduta in braccio, incita l’atleta della nostra terra: “La tua fortuna consiste nel tuo talento e quindi ti faccio il più grande in bocca al lupo e te lo faccio insieme a questa bambina qui che si sta pian piano incamminando sulla tua strada, nel senso che ha una grande passione per la ginnastica. Ahimè non potremo essere lì a Tokyo a tifare per te di persona, ma ci saremo davanti ai teleschermi. Ti inviamo un calorosissimo abbraccio”. Il video è disponibile al link: https://www.youtube.com/watch?v=XMC3WWCcDsQ

Il video poi si conclude con il saluto della piccola Virginiasiamo tutti con te!” – che diventa automaticamente l’incitamento, il grido di battaglia di tutto il mondo della ginnastica, composto per la maggioranza dei suoi tesserati da teenager e giovanissimi.

Il brano di Bocelli è stato arrangiato per l’occasione e vocalizzato dal tenore Fabio Armiliato, che con la moglie Daniela Dessì, prematuramente scomparsa, aveva già accompagnato Vanessa a Rio de Janeiro con il “Nessun Dorma” di Puccini. La Ferrari, che il 25 aprile, il giorno della Liberazione, aveva vinto il bronzo continentale al corpo libero agli Europei di Basilea con “Bella Ciao“, e il 26 giugno scorso aveva ottenuto la qualificazione alla sua quarta olimpiade primato nazionale dell’artistica italiana in occasione della World Cup di Doha, gareggiando con “Bambola” di Betta Lemme, scenderà nuovamente in pedana il 25 luglio, nella prima delle cinque suddivisioni olimpiche femminili (alle ore 10 giapponesi, le 3 del mattino in Italia).