FUOCHI D’ARTIFICIO, MAXI TORTA, TANTI AMICI PER FESTEGGIARE IL CREMASCO MARCO VILLA, CT DELLA SQUADRA OLIMPICA DI CICLISMO SU PISTA, VINCITRICE DELL’ORO E DI DUE RECORD DEL MONDO. A FINE SERATA UNA INCREDIBILE SORPRESA

11 Agosto 2021 Di Renato Crotti

DI STEFANO MAURI

Fuochi d’artificio, campioni olimpici, vecchie glorie, personalità del ciclismo cremasco, tanti amici, il primo cittadino. Potrebbe essere questa la sintesi della grande festa spontanea che si è svolta martedì sera in piazza a Montodine per festeggiare il concittadino Marco Villa, CT della nazionale italiana di ciclismo su pista alle olimpiadi di Tokyo, dove il suo team di atleti ha sbaragliato tutti portando a casa una medaglia d’oro e due record mondiali.

Marco, dopo aver cenato con la moglie ed i figli presso l’Osteria Torre dell’oste dandy Manuel Gimari, in compagnia dell’avvocato e appassionato di ciclismo Massimo Martelli, del procuratore Giovanni Lombardi, e dell’atleta del suo team Michele Scartezzini che non ha potuto prendere parte alle olimpiadi, è uscito in piazza, annunciato dal suono delle campane a festa della parrocchiale del paese retta da don Emilio Luppo (che non ha potuto partecipare perché a Udine per un lutto che ha colpito un suo parrocchiano) è stato accolto da uno scrosciante applauso. Tra i presenti anche il primo cittadino, Alessandro Pandini, il primo presidente del Villa poi olimpionico, Albino Ferla, Angelo Peia, moltissimi giovani, tanti concittadini orgogliosi dei trionfi di Marco, sempre umile, disponibile, a tratti quasi imbarazzato da tanto clamore.

Un botto ha annunciato lo spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio, che ha lasciato di stucco Marco e la sua famiglia.

Immancabile il taglio della super torta realizzata dalla pasticceria Plizzari e offerta a tutti i presenti.

Sorpresa nella sorpresa l’arrivo di Filippo Ganna, l’uomo su due ruote più veloce del mondo, accolto da un boato.

Centinaia di telefonici hanno ripreso e immortalato l’intera serata. Un Marco Villa commosso ha ringraziato tutti i presenti uno ad uno.