GLI AVVISTAMENTI UFO A CREMA E NEI PAESI DEL CREMASCO. NUMEROSI E INSPIEGABILI. ECCO LE SEGNALAZIONI, LE TESTIMONIANZE. E DUE VIDEO

18 Agosto 2021 Di Renato Crotti

DI ROBERTO GUGLIELMI

Il Pentagono nel giugno scorso ha confermato 143 avvistamenti UFO negli Stati Uniti che restano senza spiegazione. Ѐ un rapporto che suscita molte domande e fornisce poche risposte, Gli avvistamenti di oggetti non identificati restano tali: cioè non identificati e ciò apre a teorie appassionati. Lo stesso ex presidente Usa, Barak Obama ne ha dato pubblicamente conferma.

Per quanto concerne l’Italia, nelle scorse settimane è stato pubblicato e diffuso dai media il consueto rapporto dell’Aeronautica Militare Italiana sugli avvistamenti di oggetti volanti non identificati (Ovni) nel cielo italiano.

I dati sono quelli relativi al mese di maggio 2021. Tra le undici segnalazioni due riguardavano il territorio della provincia di Cremona: il 5 gennaio del 2019 a Cremosano, un oggetto «scuro nella zona superiore, illuminato in quella inferiore», di forma «sferica» è stato visto muoversi a bassa quota e a velocità «sostenuta» da sud a nord.

Un oggetto volante descritto come una sorta di «sigaro» venne notato in cielo alle 13.05 del 25 novembre 2019 a Castelleone mentre si dirigeva verso nord con una velocità «costante tipo aereo a elica». Idem a Soresina.

Un ulteriore avvistamento è avvenuto a Vaiano Cremasco lo scorso anno. Lo ha reso pubblico tramite YouTube Andrea De Ponti, che così descrive l’avvistamento: “Ero con 4 amici a Vaiano Cremasco (CR), dopo cena abbiamo osservato per un poco il cielo. Ho visto arrivare un oggetto particolarmente luminoso, pensavo fosse un satellite, ma non essendo mappato ho iniziato a riprenderlo. Dopo alcuni secondi questo oggetto si è rivelato assolutamente anomalo e tutti e cinque abbiamo visto bene i bagliori irregolari e intelligenti che emetteva”.  Il video riporta la seguente dicitura: “Avvistamenti UFO Italia 2020 (Zona: Crema, Cremona, Lodi, Treviglio, Pandino, Spino d’Adda, Milano) – UFO – OVNI – Italy – 2020. Registrato con visore monoculare notturno (infrarossi non attivato) ed è visibile al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=pjWZpxkyuag

Un caso è stato segnalato anche a Crema, nel 2019, quando un misterioso cilindro luminoso di passaggio sui cieli dell’Ipercoop, ha causato una serie di segnalazioni tra gli spettatori che uscivano dalla visione di un film dalla multisala.

Da Crema a Soncino, dove nel 2010, 2017 e ancora nel 2019 si sono verificati tre avvistamenti. Nell’ultimo caso, una famiglia del borgo ha avvistato due oggetti volanti non identificati sopra i cieli dello storico borgo. «Erano romboidali, scuri, con tre luci fisse, troppo grandi per essere aerei». Questa la testimonianza riportata agli investigatori del Centro Ufologico Cremonese. Gli ufologi di Cremona sono guidati da Mario Carotti e si tratta di indagatori che usano lo scetticismo come prima arma e utilizzano, nel limite del possibile e disponibilità, apparecchiature tecniche e confrontano i dati raccolti tenendo conto di attività in corso nei cieli (dai satelliti agli aerei, ai fenomeni atmosferici).  

Ad aprile 2017 erano stati segnalati una serie di avvistamenti sull’Oglio, tra Soncino, Orzinuovi e Romanengo, ma prima ancora, nel 2010, era stata una studentessa a fotografare un ‘lungo sigaro’ in volo sopra alle elementari di via Marconi a Soncino.

Nel corso del mese di agosto 2012 si sono ripetuti gli avvistamenti di oggetti volanti non identificati da Rivolta d’Adda, Spino D’Adda fino a Casalbuttano. Dall’inseguimento in auto di uno stranissimo oggetto luminoso da parte di un quarantenne fra le campagne di Casalbuttano e Corte de’ Cortesi, all’apparizione di una grande rapace meccanico nel cielo di Ferragosto nei pressi del Migliaro.

Ancora Vaiano Cremasco, ma nel 2013. Sul sito 16mm.it è pubblicato un breve video girato a Vaiano Cremasco. Caricato da Karmi è stato girato il 28 agosto del 2013 e caricato a gennaio del 2014. Una bella sfera luminosa staziona nel cielo del paese cremasco per diversi secondi. Si riconosce la chiesa di Vaiano Sotto.

Il 13 novembre 2019, era scattato un allarme ufo nel cielo con numerose segnalazioni nella zona tra Pandino, Spino, Rivolta, San Donato, sino a Cinisello Balsamo. I vigili del fuoco erano stati allertati al servizio di controllo nazionale dei cieli per una presunta caduta di un oggetto non identificato. A quanto pare nei momenti immediatamente precedenti era stato registrato un segnale di allarme con un codice relativo alla caduta al suolo di un satellite o di un oggetto spaziale non identificato. La scia di caduta tracciata dal computer avrebbe confermato che l’impatto dell’oggetto poteva avvenire all’altezza di via Gorki, a Cinisello Balsamo, dunque in corrispondenza del Parco Nord, ma anche dell’ospedale Bassini, fatto più inquietante. Dopo oltre mezz’ora di lavoro, e senza alcun riscontro concreto, le ricerche dei vigili del fuoco erano state interrotte.

Numerose le segnalazioni anche nel cremonese, oggetto del prossimo articolo sul tema.