NASCEVA OGGI, NEL 1910, MADRE TERESA DI CALCUTTA. IL RICORDO DI DON EMILIO LINGIARDI: “QUANDO L’INCONTRAI E LEI DISSE AI BAMBINI: REGALATEMI LA CARITÁ DEL SORRISO”

26 Agosto 2021 Di Renato Crotti

DI PIERLUIGI CANTONI

                                                                         “Vi chiedo una cosa, che non costa nulla e fa contenti tutti: la carità del sorriso”. Furono queste le parole pronunciate da Madre Teresa di Calcutta durante una visita alla scuola cattolica di Gerusalemme a cavallo tra gli anni Ottanta e novanta, dove insegnava don Emilio Lingiardi, già parroco della Cattedrale di Crema.

Il ricordo resta impresso nella memoria del sacerdote cremasco, da sempre attivo nel dialogo interreligioso, così come gli insegò padre Carlo Manziana, poi vescovo di Crema, (articolo su mons. Manziana al link a fondo pagina) specialmente oggi, 26 agosto, giorno della nascita di Madre Teresa, che nacque a Skopje in Albania nel 1910. Morirà a Calcutta Calcutta, in India, il 5 settembre 1997.

Erano le 10.41 del 4 settembre 2016 quando Papa Francesco elevò agli onori degli altari Madre Teresa di Calcutta, al secolo Gonxha Agnes Bojaxhiu, pronunciando la formula di canonizzazione con la quale ha iscritto nell’albo dei santi la piccola “matita di Dio”, fondatrice della Congregazione delle Missionarie della Carità e dei Missionari della Carità.

Madre Teresa, in tutta la sua esistenza, è stata generosa dispensatrice della misericordia divina, rendendosi a tutti disponibile attraverso l’accoglienza e la difesa della vita umana, quella non nata e quella abbandonata e scartata”. Questo il segreto della santità della piccola suora di origini albanesi, come ha spiegato Papa Francesco nell’omelia. La fondatrice delle Missionarie della Carità, infatti, “si è impegnata in difesa della vita proclamando incessantemente che ‘chi non è ancora nato è il più debole, il più piccolo, il più misero’”.

Arrivò alla scuola di Gerusalemme con alcune consorelle, che avrebbero iniziato la loro opera a Gaza, scossa dalle tensioni delle tensioni civili, militari e religiosericorda don Emilio, “Disse ai bambini: forse penserete che sia qui per chiedervi un aiuto concreto per la missione, ma so che non avete tesori materiali, ma potete fare un grande dono: la carità del sorriso”.

E proprio nelle parole che pronunciò Papa Francesco si ha l’ennesima conferma del pensiero della Santa. Il pontefice, infatti, riprese una frase di Madre Teresa: “forse non parlo la loro lingua, ma posso sorridere. Portiamo nel cuore il suo sorriso e doniamolo a quanti incontriamo nel nostro cammino, specialmente a quanti soffrono. Apriremo così orizzonti di gioia e di speranza a tanta umanità sfiduciata e bisognosa di comprensione e di tenerezza”.

Articolo su padre Carlo Manziana al link: https://www.renatocrotti.it/2021/07/27/don-carlo-manziana-dal-campo-di-concentramento-di-dachau-che-lascio-per-ultimo-a-vescovo-di-crema-regalo-la-nuova-chiesa-al-quaritere-san-carlo-lamicizia-con-papa-montini-che-lo-volle-a/