LA DISTRUZIONE DI CREMA COMMISSIONATA DAI CREMONESI PER 14MILA MONETE D’ARGENTO. IL CASTELLO CITTADINO ASSEDIATO DA SOLDATI, TORRI MOBILI E MANGANI. I CONCITTADINI APPESI AI CARRI. IL TRADIMENTO, LA RESA, LA CITTÁ RASA AL SUOLO

Molti ostaggi perirono e la cronaca di Ottone Morena, che seguiva l’assedio, ne ricorda alcuni nomi: tra i milanesi Codemalo di Pusterla, Anrico di Landriano, e altri due. Fra i Cremaschi Presbitero di Calusco, Trotto di Bonate, Aymo di Galliosso e altri due. Ad Alberto Russo di Crema furono spezzate le gambe, a Giovanni Garesi … Leggi tutto LA DISTRUZIONE DI CREMA COMMISSIONATA DAI CREMONESI PER 14MILA MONETE D’ARGENTO. IL CASTELLO CITTADINO ASSEDIATO DA SOLDATI, TORRI MOBILI E MANGANI. I CONCITTADINI APPESI AI CARRI. IL TRADIMENTO, LA RESA, LA CITTÁ RASA AL SUOLO