CON UN CLICK È POSSIBILE VEDERE LA FOTO DI COME SI TRASFORMERÀ LA VIA DOVE ABITIAMO A CAUSA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO. LE FUTURIBILI IMMAGINI GRAZIE AD UN SITO WEB CHE IPOTIZZA SCENARI FUTURI

16 Ottobre 2021 Di Renato Crotti

Ormai da anni tutti assistiamo a fenomeni metereologici a dir poco insoliti. Bombe d’acqua, piogge torrenziali che creano alluvioni, incendi, sbalzi di temperatura, modifica delle stagioni intermedie, trombe d’aria e tifoni in località insolite, ampliamento del buco dell’ozono.  A ciò si aggiunge il costante aumento della temperatura del pianeta, lo scioglimento dei ghiacci e l’innalzamento dei mari. Innegabile che il clima stia cambiato e prosegua a cambiare.

Nonostante gli effetti della crisi climatica si stiano facendo sentire sempre di più in tutto il mondo, infatti, talvolta l’emergenza è vista come un problema non impellente e che dovrà dunque essere affrontato da qualcun altro in futuro.

Proprio per “correggere questa miopia percettiva” gli esperti dell’istituto canadese Mila Quebec Ai Institute ha creato il sito This Climate Doesn’t Exist, una vera “finestra” sul futuro del pianeta con il quale ipotizzano come saranno le città del mondo se non si correrà ai ripari, potenziando ed accelerando i provvedimenti varati per la transizione ecologica, la riduzione delle emissioni in atmosfera, l’utilizzo di fonti energetiche alternative.

“This climate doesn’t exist” (letteralmente ‘Questo clima non esiste‘), è il nome del sito web nel quale è possibile inserire l’indirizzo desiderato e vedere così il potenziale impatto che incendi, alluvioni o inquinamento ambientale potrebbero provocare.

Con un semplice click è in pratica possibile vivere in prima persona gli effetti degli eventi meteorologici estremi resi sempre più frequenti dal cambiamento climatico (“Can you imagine these kind of disasters happening in your own backyard?”, “puoi immaginare questi disastri avvenire nel tuo cortile di casa?” si chiedono gli esperti canadesi).

Abbiamo provato ad utilizzare questo sito per alcune vie della città di Crema, (Via Mazzini, via XX Settembre, piazza Garibaldi, piazza Giovanni XXII e la basilica di santa Maria della Croce) ma ogni lettore potrà inserire il proprio indirizzo e vedrà l’ipotesi di come sarà la propria via di residenza in assenza di interventi da parte dei Governi del mondo.

Proprio come una sorta di Google Maps, il sito This Climate Doesn’t Exist permette di inserire la via in cui abitiamo e vedere come diventerà per colpa del cambiamento climatico in tre diverse situazioni: allagata, oppressa dallo smog o colpita dal fumo degli incendi. Gratuitamente.

Il sito usa diversi algoritmi per simulare gli effetti dei disastri ambientali. Una piazza, una via, un parco, una casa: si può vedere come sarà ogni zona del mondo colpita dagli effetti del cambiamento climatico.

Se non si fa qualcosa e presto, dobbiamo aspettarci gravi conseguenze“, ha dichiarato alla stampa Yoshua Bengio, direttore scientifico del Mila Quebec Ai Institute, “il sito non propone una vera e propria previsione di quel che accadrà, questo sarebbe impossibile, ma si pone come obiettivo il mostrare alle persone quello che ci aspetta se non prenderemo provvedimenti contro il cambiamento climatico”.

This Climate Doesn’t Exist è un modo per portare il cambiamento climatico più vicino alle persone, per farci rendere conto di quanto stiamo rischiando nella nostra negligenza verso il pianeta

Il link del sito:

https://thisclimatedoesnotexist.com/home