Tag: cremasco

LE METE, LE STORIE E LE RICETTE GOLOSE DI ANTONIO E ORNELLA BONETTI: OGGI LA “PATUNA”, IL DOLCE CREMASCO FATTO CON FARINA DI CASTAGNE. RICETTA E RICORDI DI VITA DI PAESE COMPRESI

17 Ottobre 2021

DI ANTONIO BONETTI Ai tempi… Trescore Cremasco anni 50/60, i miei, mamma Ines, una dei sette fratelli Bolzoni della trattoria Fulmine, e papà Francesco, “Ceco Bistek”, agricoltore strappato alla terra da sette anni di prigionia in Inghilterrra, gestivano un moderno negozio di panetteria e drogheria in via Pavesi. (vedi a fondo pagina il link all’articolo…

Di Renato Crotti

L’ANTICA VIA ROMANA “REGINA” CHE ATTRAVERSAVA IL CREMASCO COLLEGANDO CREMONA CON MILANO E LA GALLIA TRANSPADANA. ECCO IL TRAGITTO, I COMUNI CHE TOCCAVA E COME FECE LE FORTUNE DEL CASTRUM DI ROBORETUM

14 Ottobre 2021

La fondazione di Rovereto, oggi frazione di Credera Rubbiano, risale all’epoca romana. A quei tempi era un piccolo borgo agricolo chiamato Roboretus. Poi accadde un evento che cambiò le sorti di questo paese: venne attraversato da un’importantissima strada romana. Divenne così uno snodo di notevole importanza per il commercio via strada e via fiume che…

Di Renato Crotti

NASCE DAL MONTE TORENA E CREA UN TRIPLO SALTO DI CASCATE: LE PIÙ ALTE D’ITALIA. CORRE PER 124 CHILOMETRI. È IL FIUME “SARIUS”, OGGI “SERIO”. ECCO LA SUA STORIA, DALLE LACRIME DELLA CONTADINA ALLA BATTAGLIA DELLE BODESINE, AL CAMBIAMENTO DEL SUO CORSO

12 Ottobre 2021

Il nome latino antico era “Sarius”. Significava “flusso”, “corrente”, oppure “cammina con l’acqua” ed era in uso probabilmente di epoca preromana. In un documento dell’882 d.C. si legge ancora il nome Sarrio (Tertia pecia ubi dicitur Ad Sarrio apud ipso loco). Le sue celebri cascate comprendono un triplice salto per complessivi 315 metri. Il più…

Di Renato Crotti

1979: L’ESONDAZIONE DEL SERIO A CREMA E NEL CREMASCO. INTERI QUARTIERI ALLAGATI, DAL PERGOLETTO A SANTA MARIA, DA SAN BARTOLOMEO AI PAESI. ECCO COSA ACCADDE E LE CAUSE DEGLI ALLAGAMENTI

8 Ottobre 2021

Sommerse dall’acqua vaste zone tra san Bartolomeo, la zona Bosco, l’area del Macello (compresa la caserma dei Vigili del Fuoco) , del Pergoletto, via IV novembre, nel quartiere di Castelnuovo, a ridosso di Porta Serio, l’area della Van Den Berg e della stazione ferroviaria. Interrotta la circolazione dei treni lungo il ponte sul fiume. Sott’acqua…

Di Renato Crotti

COMMERCIANTI E ARTIGIANI NEL DIALETTO CREMASCO, DAL FRЀR AL SACULÌ, DAL PRESTINЀR AL SPIZIÈR. ECCO COME VENIVANO CHIAMATE LE BOTTEGHE

3 Ottobre 2021

Crema e nel Cremasco erano molto numerose le botteghe commerciali e degli artigiani. I supermercati e la grande distribuzione non esistevano, ragion per cui, anche nei piccoli centri erano attivi numerosi negozi oggi chiamati “di vicinato”. Immancabile, in ogni paese, era invece l’osteria. (a fondo pagina il link per l’articolo sui vecchi mestieri cremaschi). Monsignor…

Di Renato Crotti

L’ALIMENTAZIONE DEI CREMASCHI NEGLI ANNI DURI: DALLA PANÁDA ALLA RÜSUMÁDA, DALLA POLENTA ALLA MINESTRA. ECCO COME MANGIAVANO I NOSTRI NONNI IN CITTÁ, NEI PAESI ED IN CASCINA

25 Settembre 2021

DI PIERLUIGI CANTONI Il laureando Vincenzo De Cesare, presentò e discusse alcuni anni fa la tesi “Tradizione alimentare e territorio: l’esempio del cremasco”. Nell’approfondito studio ha esaminato l’estensione, peculiarità fisico-geografiche del territorio, le conseguenze produttive, i prodotti del settore agricolo primario, i piatti tipicamente cremaschi e la tradizione alimentare quotidiana e dei giorni di feste.…

Di Renato Crotti

GLI “ALBERI NOTEVOLI” STORICI DEL CREMASCO: ECCO DOVE E QUALI SONO E COME RICONOSCERLI. SONO I MONUMENTI CREATI DALLA NATURA

17 Settembre 2021

DI ROBERTO GUGLIELMI                                                                              Sono monumenti a tutti gli effetti. Con tanto di elenco stilato dal Ministero che li individua in base a precise e tassative caratteristiche previste dalla legge. A differenza dei monumenti propriamente intesi, questi non sono stati costruiti dall’uomo. Ci ha pensato Madre Natura. Sono gli “alberi monumentali”. Il numero complessivo di…

Di Renato Crotti

QUANDO CREMA ED I PAESI DEL CREMASCO FURONO DEVASTATI DAL PIÙ VIOLENTO TERREMOTO DELLA STORIA LOCALE: GRAVI DANNI AL DUOMO E SANTA MARIA. CROLLATE CASE E PALAZZI. FAGLIE NEL TERRENO CON GETTI D’ACQUA E FIAMME. UN INFERNO

14 Settembre 2021

Era il 12 maggio 1802. Alle 9,30 le campane del Duomo suonarono la mezz’ora. Passarono alcuni secondi poi la terra iniziò a tremare, a sussultare, si udirono forti boati e calcinacci cadevano a terra dalle abitazioni. Animali imbizzarriti, gente terrorizzata che correva fuori dalle abitazioni che crollavano come pedine del domino. Una dopo l’altra. Palazzi,…

Di Renato Crotti

IL VINO CLINTO (N) ED IL FRAGOLINO SCOMPARSI DAL CREMASCO. MA LA “CONFRATERNITA DEL CLINTO” OGGI SI OPPONE. ECCO LA VERA STORIA DEL VINO DEI NOSTRI NONNI. VIETATO PER LEGGE

31 Agosto 2021

Nei giorni scorsi abbiamo narrato del periodo in cui Crema ed il Cremasco erano terra fertile per la coltivazione della vite e produzione del vino. (Vedi a fondo pagina il link all’articolo). Per completare il racconto non possiamo tralasciare il “vino vietato”. Per legge. Il Clinto o Clinton. La vite Clinto nasce da un incrocio…

Di Renato Crotti

GLI AVVISTAMENTI UFO A CREMA E NEI PAESI DEL CREMASCO. NUMEROSI E INSPIEGABILI. ECCO LE SEGNALAZIONI, LE TESTIMONIANZE. E DUE VIDEO

18 Agosto 2021

DI ROBERTO GUGLIELMI Il Pentagono nel giugno scorso ha confermato 143 avvistamenti UFO negli Stati Uniti che restano senza spiegazione. Ѐ un rapporto che suscita molte domande e fornisce poche risposte, Gli avvistamenti di oggetti non identificati restano tali: cioè non identificati e ciò apre a teorie appassionati. Lo stesso ex presidente Usa, Barak Obama…

Di Renato Crotti