Tag: Soncino

ECCO COME I SONCINESI SONO RIUSCITI A CONVINCERE CON I FATTI GIAPPONESI, RUSSI, FRANCESI E TEDESCHI CHE IL LORO BORGO È UNO DEI 300 PIÙ BELLI AL MONDO

1 Ottobre 2021

Non capita spesso che francesi, spagnoli, giapponesi, russi e tedeschi, canadesi e perfino svizzeri decretassero che uno dei trecento borghi più belli al mondo si trovi in Italia. Nella fattispecie in provincia di Cremona. Nel dettaglio, Soncino. Un evento. Da incorniciare. Non solo orgoglio per il borgo a cavallo tra le due province, ma il…

Di Renato Crotti

QUANDO CREMA ED I PAESI DEL CREMASCO FURONO DEVASTATI DAL PIÙ VIOLENTO TERREMOTO DELLA STORIA LOCALE: GRAVI DANNI AL DUOMO E SANTA MARIA. CROLLATE CASE E PALAZZI. FAGLIE NEL TERRENO CON GETTI D’ACQUA E FIAMME. UN INFERNO

14 Settembre 2021

Era il 12 maggio 1802. Alle 9,30 le campane del Duomo suonarono la mezz’ora. Passarono alcuni secondi poi la terra iniziò a tremare, a sussultare, si udirono forti boati e calcinacci cadevano a terra dalle abitazioni. Animali imbizzarriti, gente terrorizzata che correva fuori dalle abitazioni che crollavano come pedine del domino. Una dopo l’altra. Palazzi,…

Di Renato Crotti

LA BAMBINA CHE RICEVETTE LE STIGMATE. A CREMA PRODIGI, MIRACOLI ED IL SUPPLIZIO MISTICO. ECCO LA STORIA DI UNA SUORA, POI BEATA, DA CONOSCERE, TRAMANDARE E VENERARE

6 Settembre 2021

DI PIERLUIGI CANTONI Abitava a Crema, dove avvennero il maggior numero di prodigi inspiegabili dalla ragione, miracoli e manifestazioni mistiche. Certificate. Visioni e apparizioni segnarono tutta la prima parte della sua vita. Nativa di Quinzano d’Oglio, (5 febbraio 1457) in seguito si trasferì a Orzinuovi. Ma è a Crema che i fenomeni miracolosi e prodigiosi…

Di Renato Crotti

LA BODY ART INCONTRA I MURALES. DUE GIOVANI ARTISTI LOCALI E DUE FORME D’ARTE SI CONFRONTANO E INTERAGISCONO. È LA MOSTRA “INTRECCI D’ARTE”

3 Settembre 2021

L’idea è nata durante il periodo del lock down. Galeotta la comune passione per l’arte. Lei è Francesca Guarneri, giovane talentuosa pittrice, nonché artista di body art nata all’ombra del castello di Soncino. L’arte ce l’ha nel Dna: pronipote di Gianni e Antonia Morandi, pittori cremaschi recentemente scomparsi. Lui, Lorenzo Colombo, 23 anni, è di…

Di Renato Crotti

MAMMUT, TIGRI, CERVI, ORSI, LEONI E HOMO SAPIENS. NEL “PIANALTO DELLA MELOTTA” Ѐ CUSTODITO IL RICORDO DELLE GLACIAZIONI. ECCO COME CI SONO ARRIVATI E PERCHЀ SONO SEPOLTI IN QUESTA MACCHINA DEL TEMPO NATURALE

24 Agosto 2021

Le ere di glaciazione più lunghe nella vita della Terra furono sei, che si intervallarono a periodi di disgelo. I periodi glaciali più recenti risalgono al Pleistocene, con intervalli freddi variabili tra i 40.000 e i 100.000 anni. L’ultimo periodo glaciale terminò 12.000 anni fa. Il Pleistocene inferiore ed il medio corrispondono al periodo del…

Di Renato Crotti

I SONCINESI CHE COSTRUIRONO IL ROSONE DEL DUOMO DI TRIESTE. CHIAMATI DAL VESCOVO ROBECCHESE PEDRAZZANI

13 Agosto 2021

Il legame esistente tra Soncino e Trieste è più stretto di quanto si potrebbe pensare. Consultando la documentazione storica, infatti pare che proprio numerosi soncinesi vennero richiesti per terminare la cattedrale di San Giusto a Trieste. E non per una parte secondaria. La basilica di si trova sulla sommità dell’omonimo colle che domina la città…

Di Renato Crotti

LA COLTIVAZIONE DEL BACO DA SETA NEL CREMASCO. DALL’INTUIZIONE DI LUDOVICO SFORZA ALLA FILANDA MERONI. PRONTA LA NUOVA GUIDA DEL MUSEO DELLA SETA DI SONCINO CHE RIVELA LE NOVITA (UNICHE IN ITALIA) CHE RACCHIUDE

20 Luglio 2021

L’acqua e stata da sempre fonte d’energia e strumento di lavoro per la Comunità soncinese. A maggior ragione quando operava nel Borgo la Filanda Meroni, forte della storica coltivazione in queste zone del baco da seta. Per comprendere la genesi storica della coltivazione del baco da seta e la portata economica che ebbe nei secoli,…

Di Renato Crotti

MARIO DONELLI, IL MARADONA DI SONCINO: ECCO PERCHЀ FU RIBATTEZZATO “MARADONELLI”: LA SUA STORIA, IL COMMENTO SUGLI EUROPEI E LE PAGELLE AI GIOCATORI

30 Giugno 2021

DI STEFANO MAURI                                                   Lo chiamavano «Maradonelli». Simpatico mix tra il suo nome e Maradona. Mario Donelli,soncinese doc, è stato davvero un “pibe de oro” del calcio bresciano. Oggi gestisce una Camp Accademy per giovani promettenti calciatori tra le antiche mura del borgo a confine tra le due province. Così lo descriveva “BresciaOggi” nella sua…

Di Renato Crotti